wrapper

Cristiano Ronaldo, scrive il giornale iberico "El Mundo", ha raggiunto un accordo con l'avvocatura di stato spagnola in merito al suo contenzioso con il fisco, ammettendo le sue responsabilità per quattro reati. Il giocatore è stato condannato a due anni, con la condizionale, e una multa di 18,8 milioni. Il portoghese vede ridotta la cifra evasa che scende da 14,7 milioni a 5,7 milioni. Con questo accordo Cr7 derubrica i suoi problemi fiscali, dal punto di vista penale e amministrativo e mette fine al processo contro di lui. Il risultato del patteggiamento è una notevole riduzione delle frodi che il Fisco aveva inizialmente contestato che passa dai 14,7 milioni di euro a 5,7 milioni di euro. A questo accordo manca solo la firma del nuovo direttore dell'Agenzia delle Entrate. Cristiano vuole che i due anni di carcere siano sostituiti da una multa e non vuole la condanna con la condizionale, che rappresenterebbe un rischio per lui, se in futuro gli capitasse di avere di nuovo un problema di natura penale.

Lascia un commento

Fisco Equo

Siamo un gruppo di persone della società civile che ha scelto di impegnarsi per promuovere lo sviluppo di una maggiore conoscenza della realtà fiscale del nostro paese. A spingerci è soprattutto la comune sensibilità verso i temi della legalità ed equità fiscale.

Privacy Policy