wrapper

Le dichiarazioni dei redditi on line sono in aumento, ma l'86% passa ancora per i Caf. La campagna del 730 precompilato sembra semplificare solo il lavoro dell'agenzia delle Entrate ma non gli adempimenti dei contribuenti. I centri di assistenza fiscale hanno lavorato oltre 17 milioni di modelli 730, su un totale di circa 20 milioni, secondo i dati diffusi dalla Consulta Nazionale dei Caf a pochi giorni dalla scadenze per la presentazione, il 23 luglio.
Nel 2017 furono 17.624.556 le dichiarazioni raccolte dai Caf e nel 2018 il dato non sembra discostarsi di molto, nonostante un leggero aumento delle dichiarazioni online (2,7 milioni, 400 mila in più rispetto allo scorso anno). "La dichiarazione online dopo quattro anni di sperimentazione segnala un limite di fondo: il cittadino vuole garantire sia a se stesso che allo Stato la massima correttezza e, quindi, preferisce farsi assistere anche solo per avere una conferma della veridicità della propria dichiarazione", dichiarano i coordinatori della Consulta Nazionale dei Caf, Massimo Bagnoli e Mauro Soldini.

 

Lascia un commento

Fisco Equo

Siamo un gruppo di persone della società civile che ha scelto di impegnarsi per promuovere lo sviluppo di una maggiore conoscenza della realtà fiscale del nostro paese. A spingerci è soprattutto la comune sensibilità verso i temi della legalità ed equità fiscale.

Privacy Policy