wrapper

Facebook annuncia che passerà a una "struttura di vendita locale" nei Paesi in cui è presente un ufficio che tratta direttamente con gli inserzionisti locali. I ricavi pubblicitari realizzati col supporto dei team locali non saranno più contabilizzati dalla sede internazionale a Dublino, quindi, ma dalla società presente in quel paese. L'annuncio del social network è arrivato attraverso un post nella sua newsroom. Il cambio di struttura comporterà quindi che i ricavi contabilizzati in Italia saranno soggetti alla fiscalità italiana, si spiega. Resta da vedere se questa mossa porterà effettivamente il social network a versare le imposte sui guadagni generati dagli utenti e inserzionisti in Italia al fisco nostrano, dettaglio che manca dal post

Lascia un commento

Fisco Equo

Siamo un gruppo di persone della società civile che ha scelto di impegnarsi per promuovere lo sviluppo di una maggiore conoscenza della realtà fiscale del nostro paese. A spingerci è soprattutto la comune sensibilità verso i temi della legalità ed equità fiscale.

Privacy Policy